Da “fiscoetasse.com”

Gli amministratori di condominio hanno tempo fino all’8 marzo 2019 per l’invio dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica

Con Provvedimento del 27 febbraio 2019 n. 48597, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito la proroga dal 28 febbraio all’8 marzo 2019 del termine per l’invio della comunicazione all’anagrafe tributaria, ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata 2019, dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali.

La proroga, precisa il provvedimento, è valida soltanto per quest’anno e non avrà alcuna ripercussione sulla tempistica prevista per la campagna dichiarativa 2019.

Ricordiamo che la comunicazione va effettuata utilizzando il servizio telematico Entratel o Fisconline, in relazione ai requisiti da essi posseduti per la trasmissione telematica delle dichiarazioni, utilizzando i software di controllo e di predisposizione dei file messi a disposizione gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate. Gli enti possono avvalersi anche degli intermediari abilitati (D.P.R. n. 322/1998, articolo 3, commi 2-bis e 3), e andranno utilizzate le nuove specifiche tecniche, approvate con provvedimento del 6 febbraio 2019.

Le nuove specifiche tecniche sono state adottate per recepire le novità introdotte dalla legge di bilancio 2018 in materia di interventi agevolabili sulle parti comuni degli edifici residenziali.